giovedì 5 marzo 2009

no sentimenti. stronzate new age?


"Ho fatto finta di pensarti come ad una conchiglia ancora chiusa, inviolata dai capricci del mare.
e poi ho pregato gli dei che non esistono di strapparti ai rimedi che fingi di attuare per incastrare insieme le frasi di una canzone senza note in cui dici che non ci sarebbero state stelle in cielo quella notte perchè Dio le avrebbe conservate per una notte migliore.
ho pensato a quanto sarebbe stato bello avere avuto un cane da portare fuori a pisciare.

Non so niente, ma so che col tempo cadono anche le stelle. lo so.

sono tornata e ho fatto finta di riordinare casa sistemando a caso le cose quasi come se fosse davvero la mia casa. e non immagini la pena di trovare il tuo cuore-aquilone impigliato tra i rami di un albero spoglio che spera ancora in un soffio di vento...io non sono la stella cadente che si ferma a guardarti precipitare nel vuoto, ma continuo a pensarti come una conchiglia ancora chiusa, inviolata dai capricci del mare..."

ho pensato a quanto serebbe bello e brutto avere quello che si vuole e non si vuole allo stesso tempo.
ho pensato a quanto sarebbe bello e brutto averlo adesso.
mi sono resa conto che ce l'ho.

Nessun commento:

Posta un commento