sabato 14 novembre 2009

Costole.

Le mie tre costole incrinate hanno cominciato a farmi venire le voglie come le donne incinte.
Qualcosa di balsamico, una spremuta d'arancia, la pasta con i piselli di mia nonna.
Vorrei piu' consapevolezza, vorrei disbrogliarmi, vorrei essere gentile, vorrei vera gratificazione.

E' pesante per il mio stomaco, digerire quest'aria ripiena che respiro. E' come il sugo alle cipolle.

Mi vesto bene ogni mattina pensando che forse potrei incontrarti.

Nessun commento:

Posta un commento