giovedì 14 gennaio 2010

Vorrei avere la pazienza e la capacita' di rassegnarmi che avete voi disillusi, per riuscire finalmente a dormire.

E' come svegliarsi ed ogni giorno e' lunedi', e' come quando i pacchi di pasta sullo scaffale sono tutti vuoti per meta' e non riesci a farti il piatto, oppure quando l'unico che ne contiene abbastanza e' pieno di moscerini perche' aperto da un po'.
E' il solito incubo in cui esci di casa senza accorgerti di non esserti messo i pantaloni,
e' come quando studi e prendi tre e non studi e prendi sei.
Come quando ti svegli cinque minuti prima del suono della sveglia.
Come quando perdi l'ultimo autobus.
Cosi' e' la mia vita ora.

Nessun commento:

Posta un commento