domenica 7 febbraio 2010

Prima tu e ora nostro, prima mio e ora nostro.

Scrivere curriculum e niente soldi in tasca, ripetizioni d'inglese a euro nove, soddisfatti o rimborsati. Vi prego, siate soddisfatti, offritemi un caffè.
Viviamo insieme adesso e siamo soli e il Bancomat è vuoto e conto solo sul mio presunto talento nell'accostare pezzi di stoffa per strappare un minimo di approvazione entrando un un negozio d'abbigliamento dove cercano giovani di bella presenza ben vestiti ben omologati nella loro idea di alternativi, una paga da commessa sottopagata da lavapiatti coi capelli spettinati e il mascara che si scioglie sulle guance altro che waterproof tesoro, prova a lavorare davanti all'acqua bollente nelle pentole fino alle due di notte e poi mi dici.
Buongiorno amore andiamo a scuola che qui mancano un anno e mezzo di liceo, almeno abitiamo in centro dico, la stazione è a cinque minuti. Il bello è il nostro libro per ricette per cucinare spaghetti in tutti i modi e i dossier d'arte vicino al letto e i disegni ad acrilici sulle pareti e noi ballerini e DJ electro-post punk-mod.

Nessun commento:

Posta un commento