giovedì 4 marzo 2010





Adesso va e, quando non andrà più, non andrà più.
Crescere rende incoerenti e nessuno è diverso da nessuno.


Quando avevamo sette anni andavamo spesso al mare e dove c'erano i sassi era più bello ma i sassi erano anche difficili da camminarci sopra. E quando andavamo al mare per noi era meglio andare in piscina perchè la sabbia scotta ma in piscina non era morbido stendersi come sulla spiaggia. Quando avevamo dieci anni guardavamo la TV e ora pensiamo che sarebbe stato meglio passare quel tempo ad impegnarsi per imparare a suonare un qualche strumento. Quando avevamo quindici anni ci facevamo le canne e ora pensiamo che ci ricorderemmo qualcosa anche degli anni che vanno da undici a quattordici se non l'avessimo fatto. Quando avevamo sedici anni eravamo impegnati in lotte impossibili e quando abbiamo abbandonato qualcuno messo peggio di noi ce l'ha fatta ad arrivare a qualcosa di concreto e si prende tutti i meriti.
Quando avevo diciassette anni pioveva sempre.

Piove, piove, piove.

1 commento: