martedì 22 giugno 2010

Immaginazione razionale.

Stavo pensando a quando si era piccoli e ci piacevano tutti quei nome che iniziavano con la Jey e con la Kappa e con le Ypsilon e tutte quelle lettere inglesi che facevano molto star del cinema. E facciamo che io mi chiamavo Jennifer e il mio fidanzato Mark e vivevamo a New York e mangiavamo bacon per colazione e avevo i capelli lunghi fino al culo e gli occhi verdi; tu chi eri?
Avevamo cominciato a porre seriamente il divieto di utilizzare alcuni nomi troppo gettonati, altrimenti il gioco diventava noioso.
Se no si giocava che io ero un gatto, un blu di Russia, tu eri un Maine Coon e i miei polpastrelli erano neri, mentre i tuoi rosa, i miei baffi e la mia coda erano lunghissimi ed ero molto agile.

Che noia questa immaginazione razionale che è l'unica che mi è rimasta.








2 commenti: