giovedì 22 luglio 2010

Ci sono certe facce

Ci sono certe facce che mi viene voglia di immaginarci una vita insieme
e le incontro al supermercato o in stazione e penso ad un noi improvvisato in una casa in Norvegia, alle mostre d'arte a nostro figlio alla nostra auto blu alla nostra meta vacanze,
di un noi di un momento, di uno sguardo.
Le guardo, sorrido, e ho in mente i nostri mobili nel nostro appartamento, poi non le incontro mai più.
Ci son certe facce che mi viene voglia di immaginarci decisioni prese insieme e cani adottati al canile.
A volte ho quasi la tentazione di dire ciao ti offro un joint e un decaffeinato, decaffeinato perchè soffro di tachicardia, ti va di provare a scegliere le tende all'Ikea con me? Vorrei che nostro figlio si chiamasse Василий, proprio così, scritto in cirillico e credo di potermi permettere di scegliere il nome in quanto devo espellerlo dalla mia vagina e se non ti va possiamo mettergliene anche un secondo, che lo decidi tu, nella lingua che piace a te, a me piace anche il francese ad esempio, vorrei che lo concepissimo in Norvegia in una casa di legno una mattina alle cinque e zerodue e vorrei che avesse un pò della tua faccia che mi fa figurare futuri in testa, a me che mi annoia tutto.
Ciao grazie di tutto volevo solo renderti partecipe di queste immagini e non vorrei che ci facessimo male, che ci macchiassimo i reggiseni nuovi con i cuori sbucciati, a mai più.
Ci sono certe facce che vorrei anche preservarle dai mali che verranno.

Invece non apro bocca e passo avanti.

7 commenti:

  1. Sei pazza. Ed è bellissimo.
    <3

    RispondiElimina
  2. Abbastanza, ahah. Grazie bella <3

    RispondiElimina
  3. Scrivi delle cose meravigliose. E poi, in questa mi rispecchio particolarmente. Mi capita spesso di fantasticare su degli sconosciuti con cui mi capita di incrociare lo sguardo per strada. Pensavo di essere l'unica.

    RispondiElimina
  4. Oh, grazie, vorrei evitare di usare faccine fatte di punteggiatura da sbarbine, ma devo metterci due occhi sbrilluccicosi: *-*
    Sempre, io mi sposerei con tante belle facce.

    RispondiElimina
  5. eheh mi ha fatto sorridere molto questo post! che bello immaginare queste cose, anche io molte volte mi trovo a immaginare cazzate su cazzate che pero mi fanno stare bene e staccare dal mondo quei pochi secondi, che magia!!

    RispondiElimina
  6. questo lo adoro sono d'accordo in ogni singola cosa. ci pensavo spesso ci pensavo adesso su ogni tram che ho preso in vita mia. ti giuro che ne ho presi tanti, direi uno al giorno per ogni giorno di vita e ho quasi vent'anni.
    adoro questa cosa.
    a me non piace decaffeinato, continuo a berlo anche tachicardica. poi ti dovrò raccontare di una super tachicardia che ho avuto due o tre giorni fa neanche so che giorno era.

    RispondiElimina
  7. Devi, mi racconterai tutto, dato che passerò da Roma appena torno da Monaco (:

    RispondiElimina