lunedì 18 ottobre 2010

Per favore smettetela di rampinare qui. Non sono un grande scrittore, non potete ladrarmi anche quel poco di buono che faccio. In particolare, non copiatemi il modo di descrivere i discorsi diretti perchè son gelosa dura.




P.S. = L'altro giorno ho creato un portfolio decente, finalmente. Lo trovate Ho creato un portfolio decente, finalmente. Lo trovi QUI

19 commenti:

  1. Cristo ma te la tiri eh...
    Tranquilla, "un giorno che avevo quattro anni" non è italiano, non te lo copia nessuno

    RispondiElimina
  2. Tu si che sei una persona intelligente.

    RispondiElimina
  3. che ggente di merda però eh.

    RispondiElimina
  4. secondo me ha ragione dovresti tirartela un pò di meno..infondo c'è gente che scrive roba migliore.. e vedi hce gli scrittori migliori non si lamentano certo che qualcuno li copi non se li fanno proprio sti problemi.
    vabbè Amen. cest la vie.

    RispondiElimina
  5. Io non sono una scrittrice, non lo voglio diventare e l'ho anche appena specificato proprio in questo post. Io ho un blog, ci scrivo i cazzi miei come chiunque tenga un blog e voi che vi fate tutti questi problemi dovreste evitare di leggerlo e seguire chi scrive meglio, dato che il mondo è pieno. Io faccio le foto, ok? Il resto è di contorno.

    RispondiElimina
  6. Secondo punto: non accetto "consigli" da persone che non hanno nemmeno il coraggio di darli a viso scoperto. Vuol dire che nemmeno voi credete in quel che dite. Perchè dovrei farlo io?

    RispondiElimina
  7. e stai calma ti ho solo dato un consiglio non ho un blog quindi non posso manco dirti chi sono..e anche se te lo dicessi cosa cambiarebbe? tanto non ci conosciamo.
    dato che questo è un blog dove puoi scrivere liberamente anche la gente può commentare liberamente. se vuoi scrivere "i cazzi tuoi" li scrivi sul diario segreto.
    cià.

    RispondiElimina
  8. ''un giorno che avevo quattro anni'' è italiano. dicesi anacoluto. ma suvvia non pretendiamo troppo

    RispondiElimina
  9. La possibilità di commentare liberamente non implica che si possa anche offendere liberamente. Una persona che ti da un consiglio per il tuo bene, lo esprime in altre parole. Se vuoi discorrere con me, sii garbato. Perchè io non mi sono mai comportata in modo riprovevole nei tuoi confronti. Pace.

    Si, anacoluto, esatto. Ma non è mio compito insegnare le figure retoriche agli ignoranti che se la bullano nei commenti.

    RispondiElimina
  10. Si l'anacoluto è la figura retorica che vorrebbe esplicare le frasi senza senso.
    Dai su, che livelli tocchiamo

    RispondiElimina
  11. facciamo della letteratura un sacco diimmondizia allora

    RispondiElimina
  12. Te l'ho detto, tu si che sei una persona intelligente. Leggiti un libro anzichè perdere tempo sui blog delle persone ignoranti.

    RispondiElimina
  13. Se tutti questi anonimi pensassero ciò che scrivono -mi domando- perchè sprecare tempo a leggere e commentare codesto blog?
    Sull'anacoluto: Manzoni sta rivoltandosi nell'avello,non s'infierisce sui morti
    A me, di ciò che hai vergato, è piaciuto:"certe facce"
    Spero di non aver offeso nessuno, non era mia intenzione; mi scuso se qualcuno se l'è presa.
    Da:Goffredo

    RispondiElimina
  14. Goffredo, hai detto esattamente ciò che avevo intenzione di rispondere io, ma poi avevo preferito non sprecare parole. Anche se ora mi è venuta voglia di chiedere due cose a questo anonimo che si atteggia da acculturato: Mai sentito parlare di flusso di coscienza o monologo interiore? L'anacoluto ne è spesso una caratteristica. E lo sai chi è il padre del flusso di coscienza? Joyce. Che livelli tocchiamo? Livelli alti. Manzoni lo metti nel sacco d'immondizia sopracitato? Che coraggio. Detto questo ho finito. Non apprezzare il flusso di coscienza è tipico delle persone ignoranti, l'ho appurato negli ultimi anni.

    RispondiElimina
  15. E' ovvio che hai interpretato male la deferente(aggettivo che non avrei voluto prevedere, ma tantè...) frase che ha come protagonista il manzoni poichè, l'anacoluto, è usato anche da quest'ultimo:"Quelli che moiono, bisogna pregare Iddio per loro" (promessi sposi cap 36 tratto dall'appendice delle figure retoriche e sintattiche del dizionario garzanti concernente la letteratura) e, visto che a te piace tanto, tutta la prima pagina dell'ulisse anche se potrei citare tutta la bibliografia di Joyce.
    In secondo luogo non ho mai detto di non apprezzare(poichèun'obiezione unicamente di gusto sarebbe insulsa) joyce o la sua stilistica e trovo triste codesta volontà, qual'ora vi fosse stata realmente, di paragonare artisti di diverse epoche(il mio è stato un interesse puramente sintattico).
    In terza luogo, per fortuna, posso denotare che in joyce, d'interessante,vi sono, oltre che alla sua già citata stilistica, anche altri fattori immanenti nell'opera e che la trascendono( come la celebre frase di Eco: "siamo in presenza d'un cosmo einstaniano incurvato su se stesso" mentre s'apprestava ad introdurre la sua argomentazione su Finnegans Wake). Osserverò(per il futuro anche se questo non è il caso) che imputare a persone d'essere ignoranti le quali, non volendo togliere nulla(in termini d'arte) ai seguaci di determinate tecniche narrative, si limitano semplicemente ad osservare che, quel tipo di tecniche, non è per loro o non l'apprezzano, è alquanto immaturo(etichettare così le persone). Personalmente ritengo che l'arte(tutto ciò che, per ora, è stato certificato come tale dalla critica) debba essere vista come la maggiore opera proustiana: un insieme inscindibile.
    Spero d'essere stato esauriente sul mio punto di vista personale, con amore, Goffredo.

    RispondiElimina
  16. Goffredo, guarda che non ce l'avevo con te quando ho citato Joyce, bensì con la persona che affermava che l'anacoluto fosse la figura retorica che tenta di "esplicare le frasi senza senso". Non intendevo paragonare i due artisti, volevo semplicemente far notare (sempre alla stessa persona)che questa figura retorica è sempre stata usata in letteratura, anche dai più grandi. Virgolette. (:

    RispondiElimina
  17. a scusami allora *arrossisce*.
    Da: Goffredo

    RispondiElimina
  18. A te avevo invece detto che mi avevi tolto le parole di bocca citando il Manzoni. Pace (: Gran bella risposta, in ogni caso. Se ce l'avessi avuta con te, avresti vinto senza dubbio. (:

    RispondiElimina
  19. mi lusinghi ma avrei preverita vederla, codesta fiata, come uno scambio d'opinioni.
    da: Goffredo

    RispondiElimina