giovedì 16 dicembre 2010

La cozza.

Denti che vogliono crescere nella mia bocca quando per loro non c'è posto.
L'unica cosa che mi ha fatto sentir viva nell'ultimo mese, oltre al sesso.
Io sto bene.

Una cosa che dice la mia matrigna è che la cozza è una fica, sostanzialmente.
Insomma, Dio aveva una serie di forme a disposizione con cui poi ha creato il mondo. Ma non si parla del cilindro, del cubo e della sfera, come dice Cézanne, bensì di qualcosa di più complesso.
E l'esempio con cui sostiene la sua tesi è questo della cozza. Il mollusco, dico.
Papà fa il cuoco. Soprattutto gli piace il pesce. E allora noialtri guardiamo un sacco i molluschi.
Dio, con la forma che ha usato per creare l'apparato genitale femminile, ci ha creato anche la cozza. E c'è tutto! Grandi labbra, clitoride, blabla.
E dunque vi invito, la prossima volta che vi capita di mangiarle, quando se ne stanno lì così prima d'esser divorate, a guardarle e venirmi a dire se non ha ragione. Tipo mettete un dito di qua e uno di là, un pò come fa il ginecologo, aprite le "labbra" e osservate dentro. Vi si aprirà un mondo.

2 commenti: