mercoledì 5 gennaio 2011

Un giorno che avevo dieci anni ho scritto questo. La consegna era una cosa stile parla-di-un-amico-conosciuto-a-scuola.

Un giorno che avevo dieci anni ho scritto questo. La consegna era una cosa stile parla-di-un-amico-conosciuto-a-scuola.

"La mia carissima maestra Barbara si è tuffata nella mia vita il dieci settembre millenovecentonovantotto, per poi non uscire più dalle acque dei miei ricordi.
Entrai nel vecchio edificio che da quel giorno sarebbe stato la mia scuola, nascosta sotto il cappottone di pelle del mio papà: mi vergognavo troppo per uscire allo scoperto. Ad un tratto mi passarono accanto un paio di scarpe nere e lucide come la testa pelata del mio babbo. Volli uscire a vedere.
Era una signorina, anzi, più signora che signorina: una collana le sonnecchiava appoggiata quasi sulle spalle, ed i suoi capelli rossicci danzavano sulla leggera canzone dell'aria che entrava dalla porta; un aspetto simpatico e fiero... una maestra!
Dopo poco arrivò il momento delle presentazioni. Io mi vergognavo ancora, così mi presentò papà, ma da sotto il cappotto ascoltavo tutto.
La bella maestra dai capelli rossicci disse che da quel giorno ci avrebbe insegnato italiano e che il suo nome era Ringressi barbara.
Ormai sono passati cinque anni e sto per andare alle medie. So che la maestra barbara mi mancherà.
Voi lettori dovete sapere anche una paura che ho avuto sulla mia maestra e che ho ancora:
io vado da una psicoterapeuta, cioè, in poche parole una strizzacervelli e, per quasi cinque anni, ho creduto che la mia cara maestra mi ritenesse strana come pensa la psicoterapeuta. Però ieri mi ha detto che secondo lei e tutte le altre maestre sono normale, per fortuna! Non riesco a pensare ad una vita con le maestre e i compagni che ti guardano storto e non ti vogliono vicino, che brutta vita sarebbe, è meglio che non ci penso."

Ero più brava prima.
Voto: Pienamente adeguato, attenta però alle MAIUSCOLE.
Mettendo le maiuscole mi sembrava di interrompere la linearità della frase. Inoltre, mi piaceva mettere le virgole prima e dopo le "e".

2 commenti: